domenica 30 giugno 2013

Sposarsi in Thailandia - Guida al Matrimonio in Thailandia - AGGIORNATO

Ragazzi mi sono sposato, e posso garantirvi che è stato
meno complicato di quello che pensavo. Ne ho dovute fare di carte e documenti
sia io che la mia lady (adesso mia moglie) ma è stato tutto schematico e lineare
senza nessun intoppo. Seguite le mie istruzioni e i miei consigli e sicuramente
non avrete problemi. Prima di tutto vi spiego il mio caso per essere più preciso
e darvi un idea di come il tutto è proceduto.

Prima di tutto NIENTE PUBBLICAZIONI da fare in Italia

Sono partito dall’ Italia fine gennaio, in italia avevo già
fatto i classici documenti per il matrimonio (anche se non erano richiesti dal
consolato thailandese che quando arrivi e richiedi il nullaosta ti fa fare un
autocertificazione di tutto, ma per sicurezza io li ho portati cmq) quali:
  1. Certificato di Nascita (integrale se possibile)
  2. Certificato di residenza e cittadinanza
  3. Certificato di stato civile
  4. Se divorziato tutti i documenti di avvenuto divorzio
La mia lady al mio arrivo aveva già pronti tutti i suoi
documenti (gli stessi miei praticamente) fatti al comune di nascita li elenco di
sotto:
  1. Stato di Famiglia
  2. Carta di identità
  3. Atto di nascita
  4. Certificato di stato libero
  5. Eventuale atto di divorzio
  6. Eventuale atto di cambiamento nome/cognome
Ecco un foglio con traduzione
anche in thai dei documenti da dare alla vostra lady per sicurezza





I suddetti documenti serviranno per sposarti al comune di
Bangkok e non sono richiesti al consolato ma è bene che li abbia già pronti.
Consiglio: fare sempre almeno 5 fotocopie dei passaporti
carte di identità e degli altri documenti e certificati che avete in originale
perché vi verranno chiesti in quasi tutti gli uffici che andrete.
Bene, si parte: per prima cosa ci si reca al consolato
italiano
a Bangkok (non serve appuntamento ma è consigliabile andare almeno
mezz’ora prima dell’apertura visto che in alcuni giorni c’è molta gente).
Ecco il link all’indirizzo e ai numeri di telefono, ma
soprattutto fate attenzione agli orari e ai giorni di apertura dei relativi
uffici
, sia l’ambasciata (dove richiederete il visto dopo il matrimonio) che il
consolato (dove richiediamo il nullaosta per sposarci in Thailandia) hanno lo
stesso indirizzo ma sono uffici indipendenti con giorni lavorativi e orari
differenti

http://www.ambbangkok.esteri.it/Ambasciata_Bangkok/Menu/Ambasciata/Gli_uffici/
Quindi io con il mio passaporto e lei con il suo passaporto
e la sua carta di identità
(i documenti che ho fatto in Italia li ho portati ma
ho notato che non sono serviti a niente) aspettiamo il nostro turno, poi un
funzionario (nel consolato parlano tutti perfettamente italiano) mi ha dato un
foglio dove auto certificavo tutti i dati personali tra cui anche reddito e
datore di lavoro. Si devono inserire anche nome e cognome di conoscenti in
Italia con relativo indirizzo. Consegnate i passaporti e le relative copie che
avete fatto, l’autocertificazione compilata e vi diranno di passare a ritirare
il NULLAOSTA (necessario per sposarsi) dopo 3-4 giorni, ma se insistete dando
ragionevoli motivazioni lo potete anche ottenere il giorno dopo.

Dopo aver ritirato il nullaosta potete recarvi
al comune per sposarvi, stesso al consolato vi consigliano l’ufficio
comunale del distretto di Bang Rak
, il più vicino ed efficiente per le pratiche
di matrimonio, ne fanno circa 40 al giorno, fa orario continuo fino alle 15.30.
I documenti da portare per il cittadino italiano sono il
nullaosta e il passaporto con relative copie, per la Thai tutti i documenti
elencati sopra
(atto di nascita..stato
civile….etc...) e relative copie.
Di solito vi chiedono un testimone ma se non lo avete nel
mio caso hanno firmato 2 funzionari senza chiedere nulla in cambio.
Dopo circa 1 ora siete sposati e vi consegneranno i
seguenti documenti in lingua thai:
  1. Kho Ro 2 (Registro Matrimoniale)
  2. Kho Ro 3 (Certificato di matrimonio)
Adesso bisogna recarci al Ministero Degli Affari Esteri di
Bangkok
per la legalizzazione dei suddetti 2 documenti. Pagando i diritti di
urgenza vi ridanno i documenti legalizzati in un paio di ore (circa mille bath).
Sono richiesti i soliti documenti originali e le relative copie (passaporti e
carta di identità inclusi)
Ecco l’indirizzo:

L’ufficio dovrebbe chiudere alle 16.00.
Ottenuti i 2 documenti legalizzati bisogna tradurli
legalmente in italiano
e per questo avrete bisogno di un agenzia. Io
personalmente mi sono rivolto a questa:
ASOKE TRANSLATION – 920 New Phetchaburi Rd, Makkasan, Rajthevee, Bangkok, 10400, tel. 02-251-6467
Nel giro di massimo 2 giorni vi ridanno I documenti
tradotti legalmente (costo circa 3000 bath)
Adesso possiamo tornare all ufficio consolare italiano e
consegnare i documenti appena legalizzati e tradotti in italiano, si ricorda che
in questo momento potrete richiedere il modulo per la Separazione dei Beni .
dopo aver apposto alcune firme il tutto verrà ritirato e spedito dal consolato
al comune di appartenenza in Italia. Il funzionario vi rilascerà una ricevuta
con la quale potrete andare a richiedere il visto per CONIUGE A SEGUITO
all’ufficio dell’ambasciata adiacente.
Di solito si va dopo prenotazione ma quando sono andato io
non c’era molta gente quindi sono entrato direttamente e mi sono messo in fila
per richiedere i moduli per la richiesta di visto e dopo averli compilati li ho
anche consegnati.
I documenti necessari per richiedere il visto sono i
seguenti:
  1. Modulo di richiesta visto compilato (ve lo consegnano loro)
  2. Modulo di Ricongiungimento familiare (ve lo consegnano loro)
  3. Ricevuta di consegna dei certificati di matrimonio ottenuta al consolato
  4. Passaporti e relative copie
  5. Certificati di matrimonio tradotto in italiano (basta una delle fotocopie del kho ro 2 e 3 tradotti e legalizzati)
  6. Prenotazione biglietto aereo sola andata per l’Italia della lady
Anche qui vi rilasceranno una ricevuta e vi diranno il
giorno che dovrete ritornare per ritirare il visto (della durata di 365 giorni),
nel mio caso mi hanno detto una settimana, ma ho assistito a persone che per
motivi di lavoro o problemi vari dopo insistente richiesta lo hanno ricevuto
anche il giorno dopo.

Vi voglio consigliare anche un ottimo sistema per parlare con la vostra lady in modo economico ma sopratutto COMODISSIMO, non dimenticate di leggere il mio post sulle telefonate!!!


Vi allego un piccolo vademecum in italiano e thai da
integrare alla mia guida per non dimenticarvi cosa fare.


Spero di esservi di aiuto, per qualsiasi info lasciate un commento con la vostra mail e vi risponderò!
Scarica la guida in formato ACROBAT (pdf)

- AGGIORNAMENTO -

Come potete leggere dai commenti ci sono alcuni aggiornamenti importanti, annotateli nella guida prima di procedere.

Reazioni:

69 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi servirebbe un aiuto sulla Burocrazia, per me avendo una situazione particolare ....Mi puoi aiutare ??
Se mi scrivi ti spiego..

mauro36.ma@googlemail.com

Anonimo ha detto...

Ma tu non hai dovuto legalizzare e tradurre i tuoi documenti in italia?
mydavide@alice.it

Anonimo ha detto...

Ciao, complimenti per questa super check list!

Ti posso fare ancora alcune domante?
Come è la procedura, se la lady ha una figlia e questa viene con la madre insieme in Italia?
Quanto la lady è in Italia, come procede per fare l'assicurazione per lei, sia per la pensione e anche per malatia, ospetale?
Ti lacio la mia Email: vieider13@hotmail.com

Grazie per il Tuo aiuto.
Rainer

Anonimo ha detto...

Ciao vorrei farti due domande :se non ho un lavoro fisso posso sposarmi comunque? E quanto hai pagato tutto e quanti giorni ci vogliono per tutto questo? Io parto a settembre per 20 giorni e vorrei sposarmi la mia email: marco.juve.85@hotmail.it.
marco

marco

Anonimo ha detto...

Ti ringrazio moltissimo per la tua guida che è chiara e semplice e soprattutto infonde fiducia.
Mi puoi per favore dire più o meno quanti giorni ci vogliono per fare tutte le pratiche? Io sono una donna e incinta...il mio bimbo dovrebbe nascere a metà aprile e vorrei che il mio compagno-futuro marito thai fosse in Italia per quel periodo e ho molta paura che non gli diano il visto (sarà che non gli hanno dato quello turistico). Io porterò con me anche i documenti relativi alla gravidanza! Inoltre: da sposati se il bimbo nasce in Italia, porterà il cognome del papà, poi si andrà al consolato thai in Italia a chiedere la cittadinanza Thai per il bibmo, sai a chi mi posso rivolgere per queste informazioni? Tu ne sai qualcosa?
Grazie mille, attendo una tua risposta,
Debora

freccia2001it@yahoo.it

Anonimo ha detto...

Grazie per queste info,io ho quasi 3 mesi di tempo,voglio sposarmi con la mia ragazza thai a bangkok,ma vorrei chiedere se nel frattempo è cambiato qualche regolamento tra le innumerevoli leggi???
grazie
Marzio
nikydemone@yahoo.it

Anonimo ha detto...

salve,volevo cortesemente chiederle:la separazione dei beni richiesta in ambasciata e per la registrazione del matrimonio in italia quindi risulta avere la separazione dei beni nel matrimonio in italia ma la comunione dei beni nel matrimonio thai...volevo chiederle come si puo fare la separazione dei beni anche nel matrimonio thai??se nn sbaglio al comune di bangrak nn la fanno...cordiali
salvo
turithai@libero.it

Anonimo ha detto...

grazie sei stato utilissimo.io sto per fare la stessa cosa quant e il costo totale di tutta questa operazione?lei ha una figlia di 15 anni che per adesso non viene con noi perche deve finire gli studi credi che gli faranno storie.lei vuole fare la festa del matrimonio con la famiglia ti e capitato?quanto costa?grazie.


danielevalera@yahoo.it

Anonimo ha detto...

ciao isono gianmaria o mi sto andando a sposare in thailandia con la mia lady ffra una settimana..volevo chiedere da ignorante.. il nullaosta cos'e ? e dove lo richiedo ? al consolato cioe la prima tappa che devo fare ?..basta che lo chieda in italiano o serve saperlo in inglese..?..spero in una vostra risposta..buon anno intanto :)la mia e-mail e giammahendrix@libero.it

Anonimo ha detto...

ciao,ma se non hai un lavoro fisso come funziona?grazie. an.giloo@hotmail.com

alberto padovan ha detto...

Ciao a tutti e grazie per la guida che sto effettivamente seguendo.
Vorrei informarvi di alcuni cambiamenti:
La prenotazione dell'appuntamento in ambasciata va fatta solamente online e difficilmente troverete un posto libero a prima di un mese, e c'e' da sottolineare che il sistema prende appuntamenti fino a 30 giorni e poi blocca la disponibilita'. Quindi armatevi di pazienza e a mezzanotte ed un minuto fate la prenotazione.
in 30 minuti ho consegnato i miei documenti e compilato l'autocertificazione ed anche ricevuto il nulla osta. Non c'é piu' da aspettare 4 giorni quindi.

Al momento non ho un lavoro e nemmeno un reddito quindi ho lasciato la parte in bianco sotto consiglio della segretaria.

Il resto non l'ho ancora completato, quindi non vi so dire cosa sia cambiato se sia cambiato.
Ciao!

Alberto

Anonimo ha detto...

Ciao Alberto,
grazie per le recenti informazioni.
Vorrei sapere, se dopo esserti sposato, poi legalizzato ed infine tradotto il Kho Ro, hai dovuto fissare un nuovo appuntamento per la trascrizione degli atti e per la richiesta del visto di ricongiungimento di coniuge al seguito?
Visti i tempi d'attesa,é possibile prendere direttamente 2 appuntamenti con una decina di giorni tra il primo e il secondo appuntamento?
Cosa consigli di fare?
Grazie per la tua cortesia.
Dario.
che_dario@alice.it

alberto padovan ha detto...

Ciao a tutti ed eccomi qui con le ultime novita'
Oggi mi sono sposato nell'ufficio di Bang Rak, sono arrivato alle 7 am ma ho aspettato fino alle 8 per l'apertura.
Una volta entrato tutto e' stato semplice e lineare, infatti sono stato seguito in tutto.
Giusto a 50 metri c'é un negozietto per fare le fotocopie, quindi niente corse all'ultimo minuto.
Appena terminato e ricevuto i documenti mi sono recato a Lak Si al ministero degli affari esteri.
Qui abbiamo consegnato il tutto per la legalizzazione. Ci hanno detto che sarebbero stati pronti in 2 settimane ma pagando 450 Baht ci avrebbero impiegato solo 2 ore, e cosi' e'stato.
Trascorse le 2 ore siamo sciesi di un piano per la traduzione in Italiano del kho ro 2 e 3 al costo di 900 baht per documento.
fatto anche questo in tempi brevissimi ed ora siamo pronti a portare i documenti tradotti all'ambasciata Italiana.
Quando avremo tempo ci recheremo nel paese natale di mia moglie per far cambiare il cognome sulla sua carta di identita' e sul passaporto.

Per rispondere a Dario posso dire che quando ho ricevuto il nulla osta, allo stesso momento ho fissato un appuntamento per la consegna dei documenti tradotti al giorno 9 Aprile.
Se non lo avessi fatto, avrei dovuto prendere l'appuntamento online.
Non mi sono informato per il visto di mia moglie in quanto non ci interessa andare in Italia, anzi, mi sono informato per il mio visto a lunga durata.
Ho 32 anni, non sono pensionato, ma mostrando 400.000 baht nel mio conto che devono esserci stati per almeno 2 mesi, mostrando le prove del matrimonio e quindi foto e tutti i vari certificati, posso richiedere questo visto, ma al momento della richiesta devo essere in possesso di un visto non immigrant.
Tutto fattibile senza sbattimenti.

Io e mia moglie siamo stati in Italia a Dicembre scorso. Lei e' un ingegnere edile e lavora per una grossa azienda; si e' fatta il visto da sola mostrando come garanzia il suo conto bancario con i movimenti degli ultimi 6 mesi e una lettera firmata e timbrata dal datore di lavoro. Io ho solo garantito che la ospitavo a casa e non ho dovuto fare null'altro.

So che poi potremo richiedere il visto di lunga durata per l'Italia, ma stiamo aprendo un'attivita' commerciale in Chonburi, lei sta mollando piano piano il lavoro per dedicarsi a noi, quindi non so con precisione cosa ci sia da fare in quanto non e' di mio interesse al momento.

Potro' pero' aggiungere come fare il visto di lunga durata per restare in Thailandia ma solo dopo averlo avuto.

Spero di esservi stato utile

Giuseppe ha detto...

Ringrazio l'autore della guida ed Alberto, aggiungo qualche piccolo particolare che spero possa essere utile. Ho prenotato online l'appuntamento con l'ambasciata, fatelo anche voi non appena sapete quando arriverete a bangkok. Io ho soggiornato nell'albergo Chateau de Bangkok, basta attraversare la strada e si e' nel grattacielo dell'ambasciata. Con solo i passaporti e compilando l'autocertificazione mi hanno rilasciato il nulla osta. Siamo andati a bangrak a sposarci, c'erano 2 coppie prima di noi ma in un'oretta abbiamo fatto. Da li' siamo andati al ministero degli affari esteri ma siamo arrivati all'una, fatto le fotocopie e lasciato il kho ro 2. alle 2 ci chiamano e ci dicono di tornare 2 giorni dopo. Questo e' stato l'unico errore, in quanto se ci fossi andato la mattina dopo avrei potuto fare l'express service che in un'ora te lo legalizzano, ne fanno 30 al giorno e massimo alle fino alle 12. Quindi 2 giorni dopo torniamo al ministero, per andarci sky train fino a mo chit e poi taxi intorno ai 100 baht. Ci danno subito il documento. Ho chiesto al secondo piano per la traduzione ma mi hanno detto che non la facevano in italiano. Cosi' ho cercato su internet dove farla e per fortuna a Mahatun Plaza, vicina all'ambasciata e all'albergo ce ne sono diversi. Ho chiesto a tutti e tutti mi hanno detto che ci voleva un giorno, ho scelto quella che mi ha garantito che l'indomani prima delle 10 me lo avrebbe fatto ed effetivamente alle 9.40 era pronto, 1800 baht. Dopo sono andato in ambasciata, alle 12 mi hanno ricevuto e in 20 minuti ho consegnato e firmato per la separazione dei beni. La gentile signora dell'ambasciata mi ha detto che potevo passare dopo 10 giorni per ritirare un documento credo necessario per il visto ma purtroppo dovevo rientrare in italia quindi il visto sara' per la prossima volta. In sintesi servono almeno 3 giorni a bangkok per sposarsi e legalizzare il tutto.

bongustaio ha detto...

caro alberto padovan ti volevo informare che tua moglie ha diritto alla carta di soggiorno permanente in italia e dopo 6 mesi di convivenza in italia o 2 anni all'estero ha diritto a chiedere la cittadinanza italiana pratica che dura circa 2 anni mentre la per la carta di soggiorno che credo la puoi richiedere in ambasciata italiana i tempi saranno di un mese o due.
complimenti per la guida è bello essere generosi mettendo a beneficio di tutti la propria esperienza.
bongustaio@libero.it
saluti

Alberto Molteni ha detto...

Volevo ringraziare l'autore, e gli altri che hanno contribuito informazioni. Volevo chiedere: il nulla osta rilasciato dal consolato italiano è scritto in Thai? Ho letto sia di inglesi che di olandesi, le cui ambasciate rilasciano nulla osta in inglese, che devono a quel punto essere tradotti e legalizzati, e a quel punto i tempi si allungano. L'autore italiano invece sostiene che col nulla osta è andato direttamente a sposarsi.

Ringrazio in anticipo per il chiarimento, congratulazioni e migliori auguri a chi si è sposato!

Anonimo ha detto...

ragazzi spero possiate aiutarmi..... Vorrei sposare una ragazza thai ed ovviamente sono molto preoccupato (non perchè thai, lo sarei molto di più in Italia) sapete dirmi come funzionano separazione dei beni e cause di divorzio. Non sarà come in Italia che se poi mi molla la devo mantenere a vita con tanto di casa etc..
Grazie mille

Anonimo ha detto...

ciao,avrei bisogni di aiuto
la mia ragazza lavora e vive a bangkok,lei vuole sposarsi e vivere con me in thailandia,
vi chiedo quanto tempo ci vuole per sposarsi
se bisogna fare una visa per sposarsi
o bastano 30 giorni
e che documenti ci vogliono per rimanere
e quanto tempo passa
perche non me la sento di fare molti voli
perche ho paura di volare e di spendere soldi
i vorrei farne solo 1
contattatami per aiutarmi grazie ( joesira82@gmail.com)

Salvatore Milazzo ha detto...

ciao a tutti
posso vedere tutte le risposte?
Se sono un libero professionista chi è il datore di lavoro come si a dimostrarlo?

Grazie
Salvatore

daniele pero ha detto...

Mi sono sposato a Bangkok il 3 Ottobre seguendo solamente queata guida quindi ne ringrazio tantissimo l'autore. Se qualcuno ha bisogno di qualche consiglio mi contatti pure in privato sarò lieto di aiutare per quanto mi sarà possibile. daniele.pero82@gmail.com

Anonimo ha detto...

Ciao, grazie per questo post. Anch'io vorrei sposarmi a bangkok, siamo una coppia europea, io italiana e il mio ragazzo è spagnolo. Volevo chiederti quanto tempo ci vuole perché lo stato italiano riconosca il matrimonio è ti conceda il certificato di matrimonio? Grazie a tutti per la risposta.

daniele pero ha detto...

il certificato di matrimonio lo hai già. te lo danno a bangkok in lingua originale e tradotto in italiano. tutta la documentazione viene spedita al tuo comune. in circa un mesetto arriva tutto e il tuo comune finisce di trascrivere il matrimonio.

Anonimo ha detto...

Grazie Daniele. Quindi basta consegnare all'ambasciata italiana di bangkok il certificato di matrimonio tailandese tradotto in italiano e loro lo tramitano in Italia. l'ambasciata ti lascia una copia della richiesta di tramite?E da quel momento il mio matrimonio è riconosciuto a livello internazionale, non solo in Thailandia, giusto?

daniele pero ha detto...

si. in comune quando ti sposi ti fanno vedere i documenti da tradurre e da riportare in ambasciata. l'ambasciata rilascia immediata ricevuta di aver mandato la documentazione al tuo comune. e il comune trascrive. ed è valido come se ti fossi sposata in comume in italia.

Anonimo ha detto...

Ma che bello! Non vedo l'ora!!! Grazie a tutti per le vostre preziose informazioni! Saluti dal Vietnam!

Vincenzo Squillace ha detto...

Ciao paolo
Vorrei sapere divisione dei beni funziona anche in thai?
come va il tuo matrimonio?
ha fatto la festa quanto costa?
Se divorzio la devo mantere a vita come in italia?
grazie vincenzosquillace@libero.it

daniele pero ha detto...

Devi partire dal presupposto che il matrimonio fatto thai viene trascritto in italia ed lo stesso valore compreso di diritti doveri e quant'altro. In sostanza è come se ti sposassi qui. Quando vai a trascrivere il matrimonio in ambasciata a Bangkok ti verrà chiesto se scegli divisione o condivisione dei beni. Per la divisione dei beni vi faranno compilare e firmare un modulo a parte.

favste ha detto...

@daniele pero io ho letto tutto il post, piu tutte le informazioni inviatemi dall'ambasciata italiana su come fare, ma vorrei sapere anch'io come l'utente Alberto Molteni se il nulla ostra rilasciato dall'ambasciata bisogna farlo tradurre in thailandese e autenticare prima di andare a bang rak? grazie in anticipo

daniele pero ha detto...

Assolutamente no. Il nulla osta viene già rilasciato in doppia lingua (italiano thai) e non va autenticato..... con quel foglio vai direttamente a bang rak.

favste ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
favste ha detto...

Grazie mille @daniele pero, un'ulteriore cosa durante l'appuntamento del nulla osta controllano l'ingresso in Thailandia sul passaporto? Richiedono il foglietto che compili in aeroporto o sul volo, che presenti alla dogana quando arrivi? Ti chiedo questo perchè alcuni amici italiani che vivono a bangkok vorrebbero organizzarmi l'addio al celibato, ma per la futura moglie arriverei il giorno sucessivo e non vorrei farmi beccare da lei in quell'occasione ;-)

daniele pero ha detto...

in ambasciata no ma a bang rak si. anzi ti faranno fare proprio la fotocopia della pagina del passaporto con i timbri di ingresso. e siccome l'impiegata del comune spiegherà a tua moglie le fotocopie da fare è matematico che vede la data di ingresso in thailandia

favste ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
favste ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
favste ha detto...

Per quello sapendo ora questa cosa prima di andare in comune a bangrak posso farle io in una copisteria e visto che ho piu pagine perche ho 7 ingessi e uscite con timbri sovrapposti, non hanno seguito l'ordine delle pagine ma hanno timbrato su quelli vecchi potrei scamparla. Altre fotocopie mie e sue che richiedono a bangrak? Altre info che puoi rilasciarmi?

daniele pero ha detto...

non lo so con precisione perchè la faccenda delle fotocopie non l'ho gestita io direttamente. l'impiegata del comune ha parlato un pò con mia moglie e l'ha mandata in negozio affianco a fotocopiare i documenti che servivano. quello che mi ricordo bene è appunto la pagina con i timbri di ingresso e mi pare anche il visto che compili in aereo.

Alessandro ha detto...

Ciao a tutti, mi sono sposato 2 settimane fa a Bangkok e , visto che questa guida mi è stata molto utile, volevo far lo stesso scrivendo la mia esperienza.
Per prima cosa bisogna prenotare gli appuntamenti all'ambasciata per il nullaosta e per la trascrizione del matrimonio in Italia,io ho prenotato il lunedì per il nullaosta e il lunedì successivo per la trascrizione, ma ho visto gente che è riuscita a fare il tutto il venerdì della stessa settimana. Ci si può presentare anche senza appuntamento,ma si dovranno pagare circa 1500 Bath.
Il giorno dell'appuntamento in ambasciata,presentarsi con passaporti di entrambi,documenti dello sposo (Certificato di Nascita (integrale se possibile)-Certificato di residenza e cittadinanza-Certificato di stato civile-Se divorziato tutti i documenti di avvenuto divorzio)e ovviamente la futura moglie. Vi verrà consegnato un modulo per autocertificazione e il nullaosta verrà consegnato in circa mezz'ora dopo il pagamento di 180 Bath.
La funzionaria dell'ambasciata mi ha consigliato di far legalizzare il nullaosta presso il ministero degli affari esteri, non è obbligatorio ma capita che al comune di Bangrak la richiedano. Presentandosi prima di mezzogiorno si può usufruire dell'express service al costo di 400 Bath e il documento viene riconsegnato il giorno stesso, mentre senza express service il prezzo è di 200 Bath e il documento è pronto in 2 giorni. Per la legalizzazione portare una fotocopia dei due passaporti.
Fatto questo ci si può recare al comune di Bangrak per il matrimonio, consiglio di andare molto presto, aprono alle 8 e fanno 15 coppie al giorno. Vi verranno consegnati 2 moduli da compilare e riconsegnare insieme a 2 copie documenti futura moglie, 2 copie passaporti e 2 copie del vostro nullaosta e si dovranno pagare 40 Bath. Per i testimoni consiglio di chiedere ad un'altra coppia, mi è stato detto che i funzionari non avrebbero firmato.
Ora si può tornare al ministero degli affari esteri per timbro documenti matrimonio, legalizzazione e traduzione in italiano. Potete far tutto autonomamente o rivolgervi ad un funzionario di un agenzia esterna, ce ne sono parecchi fuori e dentro l'edificio. Personamente mi sono rivolto a uno di loro, con 2400 Bath ho avuto i documenti pronti il giorno stesso.
Fatto questo possiamo tornare in ambasciata il giorno dell'appuntamento per la trascrizione, vi verrà consegnato un modulo da compilare dove si specifica anche la comunione o separazione dei beni, costo 1044 Bath e riconsegna documento in circa mezz'ora.
Con il documento è possibile recarsi nell'ufficio consolare adiacente per la richiesta visto.
Portare fotocopia dei due passaporti, 2 fototessere della sposa (è possibile farle nello stesso edificio) e prenotazione volo per l'Italia e compilare i due moduli che vi consegneranno loro. Ho consegnato tutto il lunedì e il visto mi è stato dato il venerdì della stessa settimana.
In conclusione se dovete solo sposarvi e non avete intenzione di chiedere il visto, in una settimana riuscite a far tutto, in caso di richiesta visto due settimane.
Spero di essere stato utile e rimango a disposizione per eventuali dubbi o chiarimenti.
Buona giornata !

Maurizio Roccamatisi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Buongiorno a tutti! Mi chiamo Maurizio, volevo anzitutto ringraziare e dire a tutti voi che siete dei grandi a mettere a disposizione di tutti queste preziose informazioni.
Io mi sposerò a febbraio 2016 a Bangkok...
L'unica domanda che avrei da farvi è come funziona il discorso "reddito e datore di lavoro” da dimostrare. Io vivo in Mexico ma ho la residenza in Italia. Lavoro in un ristorante e non ho buste paghe ne nientaltro...
Sarei grato se riusciste a rispondermi . La mia mail e' maumex33@gmail.com

daniele pero ha detto...

Quello che posso consigliare è di scrivere all'ambasciata italiana a Bangkok e chiedere a loro. ambasciata.bangkok@esteri.it

mau mex ha detto...

Ok ...Grazie Daniele!

Anonimo ha detto...

A bangrak oggi servono obbligatoriamente 2 testimoni tra i familiari della sposa e un' interprete per lo sposo che possa tradurre quello che viene detto dal funzionario e fanno solo 5 matrimoni al giorno

Anonimo ha detto...

Ciao Ragazzi. siete meravigliosi veramente di condividere informazioni cosi dettagliate.
Mi chiamo Armando e Dovrei sposarmi a fine dicembre2015 a Bangkok con la mia ragazza thai che siamo fidanzati da 5 anni. vivo in Norvegia e ho la residenza in Norvegia. sono anche scritto nell'anagrafe dei Italiani all'estero (AIRE). Vorrei sapere se possibile chiedere il viso di ricongiungimento familiare per la mia moglie dall'ambasciata italiana una volta che il matrimonio viene tascritto in ambasciata Italiana a Bangkok? avendo la residenza in Norvegia, non vorrei trovare dei ostacoli.

Da presentare che il visto di ricongiungimento familiare (in caso di Norvegia il permesso di soggiorno) chiesto dall'ambascia Norvegese in tailandia dopo il matrimonio, ci vuole 18 mesi e il motivo perche abbiamo scelto di sposare in tailandia.
Grazie in anticipo

Fab ha detto...

Scusate non ho capito una cosa: i documenti dello sposo (certificato nascita, cittadinanza, stato civile, ecc...) devono essere portati oppure no. Mi spiego meglio: devono essere esibiti al consolato oppure non te li chiedono e devi solamente compilare l'autocertificazione?
Grazie per la risposta.

Gianluca Passoni ha detto...

Ciao, quindi i documenti mi servono o l autocertificazione è sufficiente. Ci preciso a dire che non me ne frega assolutamente niente di tornare in Europa, io risiedo a Londra. Di far avere i documenti o di mettere anche piede i Italia non ne voglio sapere. Posso fare tutto la insomma. Grazie mille, la mia mail è ginzopax@gmail.com

daniele pero ha detto...

ATTENZIONE. l'autocertificazione non basta. Dovete portarvi dietro i documenti necessari (nascita residenza e stato libero)

daniel colombo ha detto...

io o fatto tutto fotocopie ecc.... cmq io o pagato 6000 bath ad uno fuori dalla ambasciata thai e a fatto tutto lui fotocopie trascrizioni ecc....
cmq siete stati di aiuto grazie a tutti ora sono sposato

Claudio Padrino ha detto...

Ciao scusate magari potete aiutarmi. Grazie a tutti di questo magnifico Blog molto utile. Io sono fidanzato da due anni con una donna thai e avremmo intenzione di sposarci ovviamente vorrei portarla in Italia ma 6 mesi fá ho perso il lavoro che avevo con assunzione. Il lavoro adesso non mi manca ma non sono assunto quindi risultò disoccupato. Volevo sapere come funziona il discorso lavoro e reddito? Può essere un problema? Grazie a titti

Claudio Padrino ha detto...

Ciao Alberto scusa il disturbo volevo sapere una cosa siccome anche io non ho un lavoro con assunzione (lavoro in nero)e vorrei portare la mia futura moglie thai in Italia come si svolge il discorso reddito? Grazie

Claudio Padrino ha detto...

Ciao Alberto scusa sono sempre io volevo sapere alla fine è andato tutto liscio anche senza lavoro fisso? Hai portato tua moglie in Italia? Grazie ciao

Anonimo ha detto...

Ciao, mi chiamo Massimo. vorrei sposarmi con una thailandese. Mi serve la traduzione dei documenti in inglese?
la mia eamil: mastro_limone@yahoo.it

daniele pero ha detto...

no. i tuoi documenti saranno in italiano, quelli della tua fidanzata in thailandese e l'ambasciata rilascia il nulla osta bilingue (italiano/thai)

Gianni Ramundo ha detto...

Ciao mi chiamo Gianni e a luglio mi sposo con la mia lady. Ho letto attentamente quali documenti servono e cosa si deve fare x sposarsi, avrei bisogno di sapere quando devo fare il biglietto di volo per la mia lady e se mi rilasciano il visto per la mia lady visto che ho solo 10 giorni di vacanze poi devo rientrare al lavoro. E se nel frattempo sono cambiati i tempi x fare tutta la documentazione. Ringrazio tutti x la chiarezza delle informazioni x sposarsi. In attesa di ulteriori info vi saluto. Grazie. Gianni

daniele pero ha detto...

Ti posso dire quello che è successo a me ma penso che riguardo a lungaggini burocratiche sia tutto soggettivo. Dopo il matrimonio io sono rientrato in Italia da solo e ho lasciato mia moglie in thailandia ancora per qualche mese. Dalla richiesta del visto in ambasciata per ricongiungimento familiare all'effettivo rilascio sono passati circa 6 giorni lavorativi. Il biglietto aereo l'ha fatto dopo aver ottenuto il visto.

Anonimo ha detto...

Ciao Daniele pero scusami volevo un'informazione. Io vorrei sposare la mia Lady e portarla in Italia ma purtroppo non ho reddito perché lavoro senza buste paga come funziona il discorso reddito? A te hanno chiesto reddito o buste paga? Se puoi rispondi a: salsa6899@yahoo.it grazie ciao

daniele pero ha detto...

Buste paga no na sul nulla osta ho dichiarato per chi lavoro e il mio reddito. Ti conviene mandare una mail direttamente all'ambasciata italiana a bangkok e chiedere a loro

Anonimo ha detto...

Grazie mille per la tua disponibilità. Scusa ancora una domanda ma il nullaosta a chi dobbiamo chiederlo all'ambasciata italiana o a quella thai? Grazie ancora.

daniele pero ha detto...

All'ambasciata italiana prenotando l'appuntamento sul loro sito

Alessandro Guidi ha detto...

Scusate .. mi presento sono Alessandro . La mia dpmnda è questa , la pensione può essere accreditata direttamente in una banca thay e per quanto riguarda la tassazione che attualmente ho , cambia qualcosa ??

Onofrio Mele ha detto...

Ciao io vivo a Londra e sto x sposarmi in Thailandia,dopo aver registrato matrimomino a chi mi devo rivolgere x la Visa x mia moglie x portarla con me a Londra?e con un lavoro Part time riesco ad ottenerla?

favste ha detto...

Io mi sono sposato a settembre basandomi un pochino su questa guida e commenti dagli utenti, riscontrando altre cose ho creato un documento di word aggiornato con molti dettagli anche con i nomi delle fermate dello sky train, mi piacerebbe renderlo pubblico e aiutare le persone come noi. Chiedo all'autore è all'amministratore del sito se fosse possibile pubblicarlo

daniele begnardi ha detto...

Ciao favste,
Me lo invieresti per cortesia alla mail rabber85@virgilio.it ?
Grazie!

Unknown ha detto...

Ciao Favste o Daniele puoi postarla anche a me ....ringrazio Enzo. Zvincenzo2000@Yahoo.it

Enzo Zhavi ha detto...

Volevo conoscere se una volta sposati e registrato il matrimonio, lei è libera di venire in italia tutte le volte senza fare la tarantella del visto .... grazie Enzo. Email zvincenzo2000@Yahoo.it

Enzo Zhavi ha detto...

Volevo conoscere se una volta sposati e registrato l'atto di matrimonio all'ambasciata,,,,se lei poi è libera di venire in Italia quando vuole senza la tarantella del visto ... grazie Enzo

claudio ha detto...

Ciao favore per cortesia potresti inviarlo anche a me ? La mia mail e: salsa6899@yahoo.it grazie in anticipo

daniele pero ha detto...

Una volta sposati e registrato il tutto in ambasciata tua moglie può fare chiedere il visto x ricongiungimento familiare e venire in Italia. ma il visto ha una scadenza. quindi una volta in Italia deve andare a richiedere il permesso di soggiorno. con quello può entrare e uscire senza più bisogno del visto

Lupastro ha detto...

E' cambiato qualcosa circa i documenti da presentare per il nulla osta in ambasciata (chiedono 730/cud), vi incollo quanto riportato sul sito dell'amb. italiani a Bangkok.

Dal settembre 2016 il Ministero degli Esteri thailandese richiede tassativamente una certificazione relativa al reddito del cittadino italiano nubendo/a. Questo comporta che, al momento della richiesta del Nulla Osta al matrimonio, il cittadino italiano sia residente sia non residente dovrà comprovare la propria condizione economica con la C.U. o certificato equivalente.

Non si potrà rilasciare il Nulla Osta senza la documentazione idonea relativa al reddito, poiché l’autocertificazione è da considerarsi valida solo verso l’amministrazione pubblica italiana.

Il Nulla Osta da presentare alle autorita' competenti Thailandesi viene rilasciato dall'Ambasciata a vista (salvo i casi di richiesta di verifica con il Comune di residenza di quanto autocertificato).


Anonimo ha detto...

ciao, io devo sposarmi in thailandia, lavoro saltuariamente senza busta paga e non sono in grado di produrre documenti relativi al reddito(c.u.) per ottene il nulla osta. Cosa devo fare? posso presentare il conto corrente? Grazie in anticipo.

Posta un commento

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Best Web Hosting Coupons